venerdì 19 gennaio 2007

POESIE E PENSIERI IN ITALIANO

Il giorno che verrà...

Un giorno da ricordare per sempre
Il cielo sarà spostato sulla terra
E gli angeli canteranno per te

Più bella sarai in abito bianco
Intere comunità si fermeranno
E tutti ti renderanno omaggio

I soliti parenti testimonieranno
No, non per mettere zizzania
Ma per sentirti dire “sì, lo voglio”

Mi renderai l'uomo più felice
E io ti amerò per tutta la vita
Amore, mi vuoi sposare?

Blessing Sunday Osuchukwu


Sarà ormai troppo tardi

Quando accorgerai che è finita per sempre
So che ti cadrà tutto il mondo addosso
E farai tanta fatica a crederci, ad accertarla

Capirai che l'egoismo infame non paga
Che si può chiedere scusa quando serve
Che il rispetto in un rapporto è reciproco

Allora cercherai di fermarmi ad ogni costo
Perché avrai bisogno della mia presenza
Il mio profumo, carezze, baci, calore

Imparerai a dire “Ti amo”, “Ti voglio bene”
Cercherai di ripetere le solite false promesse
E diventerai sensibile ai sentimenti altrui

Sarai in ginocchio con le lacrime agli occhi
Ma non mi lascerò ingannare questa volta
E ti dirò che ormai è troppo tardi!

Blessing Sunday Osuchukwu


La mia terra

L'origine dell'uomo
la culla dell'umanità
madre di tutte le risorse
diamante, petrolio, oro, gas
Situata tra la natura biblica
mari, fiumi, laghi, foreste
leoni, elefanti, ippopotami
ananas, banana, mango, papaia
La mia terra è del sole e dell'aria
dove le piante suonano e cantano
gli animali danzano e incantano
dove ogni essere è creato ballerino
La mia terra è misteriosa
dove ogni creatura ha un'anima
le anime che non muoiono mai
dove gli antenati e i vivi convivono
dove ogni meraviglia è magica
La mia terra è la cultura stessa
tradizioni, usanze, credenze
cucina, costume, famiglia,
dove tutti sono nati parenti
La mia terra è anche sentimentale
che mi fa lacrimare spesso
di gioia e tanta di tristezza
Questa è la mia terra, Africa.

Blessing Sunday Osuchukwu


Quello che può sempre capitare...

Amore mio, grazie di esistere
Ti amerò per tutta la vita
Ti amo più della mia stessa vita
Sei l'unica ragione della mia vita
Senza di te sono perso, sono nulla
Grazie a te la mia vita ha un senso
Ti ho sempre amata dal primo momento
Sarò tutto tuo finché la morte non ci separi...
Ma poi scopri che è un perfido bastardo
Fabbricante di bugie e menzogne
Illusionista e giocatore d'azzardo
Distruttore di anime e cuori innocenti
Che vive una vita immersa nell'oscurità
Che vive il suo vero amore nelle tenebre
Un personaggio meschino che non ti merita
All'improvviso ti scopri di non sapere nulla
Di essere stata ingannata, tradita e usata
Di non credere più a niente di questa vita
Stai molto male e non riesci a darti una ragione
Ti passano in mente tantissime cose brutte
L'odio, la vendetta, la punizione meritevole
Ma riscopri che non sei fatta per essere così
Ti chiudi in te stessa, mai più con un uomo
Sì, sono tutti uguali, tutti bastardi, stronzi
Ti senti offesa e giustamente arrabbiata
Ma sai anche che in fondo non sono tutti uguali
Sai che comunque ci può essere ancora uno giusto
Che la tua vita non può fermarsi così, è ingiusto
Vuoi far sorridere il tuo cuore ancora una volta
Vuoi obbedire alla tua anima e al tuo corpo
Ma hai paura di soffrire per l'ennesima volta
Ti manca il coraggio di ridare la tua fiducia
E poi scopri di avere sole due carte da giocare
La prima che ti porterà a chiudere con tutti
L'altra per riprovare, ma sempre senza garanzia..
Io modestamente suggerirei la seconda carta
Perché al cuore non si deve mai comandare!

Blessing Sunday Osuchukwu

A te che devi essere mia

Sì, a te che ci sei, anzi non ci sei
Nascosta nell'angoletto vicino
A divertirti sulla mia malinconia

A non renderti conto della mia pena
A volerti riscrivere i nostri destini
Segnati in cielo per essere uno solo

Ti sei mai chiesta perché sei nata?
A quale anima sola ti sei assegnata?
A chi stai rovinando con il tuo orgoglio?

Ti basterebbe girare intorno a te
Per sorridere e far sorridere un cuore
Imprigionato ingiustamente per colpa tua

Oppure preferisci essere un'assassina
Che uccide lentamente e in silenzio
Ogni gioia di vivere e ogni amore?

Blessing Sunday Osuchukwu

A te Nicole...

Auguro che la notte Pasquale
ti possa proteggere
dalle brusche onde della vita
Ti auguro ogni bene
lunga vita e ottima salute
e la serenità dell'anima
Ti auguro di essere felice
e di non mancare mai i mezzi
per raggiungerla
Ti auguro il meglio
di ogni cosa
di brillare sempre
come la stellina che sei
e di non lacrimare mai
se non per la gioia!

Blessing Sunday Osuchukwu (tuo Padrino)

Sono tornato

Eccomi tornato da te
da una fuga insensibile
frutto di momenti di crisi
di un atto spensierato

Mi sentivo così libero
ma era una falsa libertà
Avevo una sensazione di gioia
ma era del tipo ingannevole

Avevo con me solo il corpo
solo i pensieri egoistici
Vagabondavo da uomo vuoto
senza l'anima che ormai ti appartiene

Ed eccomi tornato pentito
in ginocchio per scusarmi
Per dirti che sono ormai convinto
che senza di te sono nulla

Per ricominciare da capo
il nostro viaggio incantevole
In questo mondo meschino
che non vincerà più su di noi!

Blessing Sunday Osuchukwu


Invece io ti condanno

Condanno te cittadino o straniero
che sfregia barbaramente il fiore
appena sbocciato nel giardino altrui

Condanno te bestia familiare
che non si ferma nemmeno davanti
alla vocina che dice papà, zio, marito....

“Non giudicare per non essere giudicato..”
Invece me ne frego e ti giudico e poi...

Condanno te presunto uomo di Dio
che nella sacralità del suo altare
stupra gli angeli a te affidati

Condanno te avido sfruttatore
che ti arricchisci dalla tratta umana
dalla rovina delle anime indifese

Condanno te perfido bastardo
che vedi e senti senza parlare
complice infame del mondo meschino!

Blessing Sunday Osuchukwu


Semplice Amore

Per te
avevo pensato di sfidare il mio creatore
per regalarti la luna
Per te
avevo desiderato di impugnare una spada
per duellarmi con il mondo intero
Per te
ero disposto a diventare un ladro di diamante
per dimostrarti quanto ti amo
Per te
ero pronto a trasformarmi in un bugiardo
per riempirti di false illusioni
Ma poi
ho capito che per te bastava così poco
per colpirti dritto nel cuore
Ho capito
che per te bastava semplice amore
per essere tuo per sempre..
Io ti amo!


Blessing Sunday Osuchukwu



Mano nella mano

Due anime vaganti
incontrate per caso
ognuna complementare all'altra
Scoprendosi indispensabili a vicenda
formano un solo corpo
un solo destino
Spesso ostacolato
dalle brusche onde
della vita malvagia
Costretto sempre a subire
l'egoismo dei poteri abusati
l'indifferenza del mondo infame
Ogni lacrima una liberazione
ogni sorriso un trionfo
e ogni anno vissuto una conquista
Ma mano nella mano
si guarda avanti
sperando nel futuro migliore
Condividendo ogni piccola gioia
ogni presente maledetto
e ogni futuro incerto
Ecco davanti un altro traguardo
un altro anno che se ne va
e mano nella mano si festeggia!

Blessing Sunday Osuchukwu



Comunque Ti amerò

Mi disprezzi, insulti e offendi
continui a sfruttarmi di tutto
negandomi una vita dignitosa,
Ma io ti amerò lo stesso

Decidi di rompere il nostro patto
di fratellanza, di giustizia e pace
abbandonandomi nel conflitto eterno,
Ma io ti amerò lo stesso

Le mie agonie e pianti disperati
le mie malattie, sofferenze e fame
solo aumentano i prezzi dei tuoi prodotti,
Ma io ti amerò lo stesso

E ora che sono costretto a dirti addio
lasciandoti in eredità altri miserabili
Comunque ti amerò anche dal cielo
Perché è l'unica arma che possiedo!

Blessing Sunday Osuchukwu


Solo a te!

Sì, dedicata solo a te,
la torcia che illumina
quando all'improvviso
la luce se ne va.
Solo a te che riesci
a riparare il piatto
che si rompe di continuo.
Tu che dai così tanto
e ricevi così poco,
condannata all'ergastolo
nelle mani di un senz'anima.
Dedicata a te che
tra le tante scelte migliori
decidi di perire con me.
Tu che tra oro e diamante
avrai solo l'eterna gratitudine
del mio povero cuore!
Blessing Sunday Osuchukwu


Quando la distanza divide...

Due teste, due corpi e due anime
amalgamati in cielo e accoppiati sulla terra.
Momenti magici trascorsi insieme ad amare,
dare, prendere, ridare e riprendere.
Sogni e progetti nel cassetto
aspettando i momenti giusti
per completare un ciclo.
E poi
arrivi tu come un fulmine a mettere zizzania,
a fissare punti interrogativi.
Ma chi sei tu per ridisegnare
la mappa dei nostri destini?
Un amore testato e collaudato
sopravvissuto alle quattro stagioni
non merita tale fine.
No, questa volta non puoi vincere,
perché i nostri patti valgono molto più
di pochi centinai di chilometri!


Blessing Sunday Osuchukwu


Non piangere per me

Perché non chiudere il tuo sporco becco per rispettare il morto?
Perché non andare altrove per sfilare con il tuo completino nero?
E perché vuoi pagare così poco per lavare la tua sporca coscienza?

Tu ridevi ogni volta che piangevo, le mie gioie ti facevano piangere
Solo la mia esistenza sembrava un impedimento al tuo successo
E la tua missione sulla terra era solo quello di vedermi miserabile

Dove eri quando per anni mi nutrivo solo di pane, acqua e fantasia?
Dove eri quando il mio cuore e la mia anima cercavano compassione?
Quando gli unici che mi capivano sembravano le bottiglie e le siringhe?

No, la tua furbizia è finita perché ora vedo ancora molto meglio di te
E vedo che sei venuto per cantare la tua vittoria, per ridermi in faccia
Per prendere in giro tutti quelli che ci conoscevano, per ingannarli

Ma io ti conosco di essere falso, maledetto, imbroglione e infame
Di avermi negato nei momenti difficili, di avermi ucciso lentamente
Allora, perché non smettila con queste lacrime di coccodrillo?

Blessing Sunday Osuchukwu


Anima tormentata

Svegliatemi.....
Dagli aeroporti dove piangono i compagni preoccupati
Dalle scuole dove stanno lacrimando gli insegnanti
Dai cantieri dove la morte bianca continua a colpire
Dalle strade che ormai si dissetano solo col sangue

Svegliatemi......
Da quei posti dove le bombe continuano a scoppiare
Dai treni e autobus che diventano bersagli principali
Dai posti dove i più deboli sono massacrati per la fede
Dalla tomba dove si sta seppellendo pace e speranza

Svegliatemi.......
Dalle acque dove l'uragano è diventato l'unico padrone
Dalle case e quartieri che vengono abbandonati per lui
Dalle isole dove si contano i numerosi morti e danni
Dalle barche che continuano a trafficare esseri umani

Svegliatemi........
Dalle terre dove diamante e petrolio rifiutano di sfamare
Dai posti dove gli avvoltoi ormai vigilano sulle comunità
Da lì dove la speranza di domani vale un bicchiere d'acqua
Da questo incubo terribile, perché ho tanta voglia di sognare!

Blessing Sunday Osuchukwu


Ma che cos'è l'amore?

Sarà il battito del cuore che si raddoppia e diventa irregolare?
O la propria anima che si sente inspiegabilmente rapita da un'altra?
Oppure l'emozione che diventa strana e vuole solo esplodere in te?
O forse vivere coi pensieri comandati ormai da qualcun'altra?

Sentirsi pieno e felice a digiuno totale, nutrendosi solo con la mente?
Cambiarsi, punirsi, cancellarsi, annullarsi e svendersi per nulla?
Odiare, perdonare e ricominciare - odiare, perdonare e ricominciare?
Oppure lacrimare, singhiozzare e ferirsi per motivi futilmente sacri?

Ecco, forse è il raggio del sole che schiarisce le ombre interiori
Tagliarsi in due e scambiandosi la metà con quella di un'estranea
Ridere, accarezzarsi, coccolarsi, amalgamarsi e sognare assieme
Perdersi la testa e volare via senza gli ali e senza una destinazione

Coi sentimenti che diventano non vedenti e arroganti ai proprietari
Che uccidono gli sfortunati e risuscitano i fortunati dalle tombe
Infame, ingannevole e cattivo, ma dolce e bello nello stesso tempo
Responsabile di guerra, di odio, di pace e dell'amore stesso

Amore, ma perché non ti fai definire e perché non ti presenti?
Continui a rimanere misterioso per rendere più miserabili i più deboli
Ma se hai scelto proprio di essere bastardo con me, nonostante tutto
Almeno cercati di essere clemente con gli altri che credono in te.

Blessing Sunday Osuchukwu


Essere ingiusto

Mi hai negato il piacere di scoprire che non è vero
Ho pianto un mare ma non è servito a nulla
Ancora esigo delle spiegazioni che non arrivano

Hai deciso di partire in anticipo senza di me
Senza chi hai promesso di amare per sempre
Rendendo la mia anima un miserabile vagabondo

Ci eravamo promessi di dirci qualunque cosa
Invece mi hai nascosto la tua chiamata dal cielo
Senza svelarmi l'incantesimo per risvegliati

Ma come hai potuto dimenticare i nostri patti
Insieme per tutta l'eternità, te lo ricordi?
Come hai potuto rendermi un essere tagliato in due

Tu che mi vedi sai che ormai non vivo più senza di te
Io che non ti vedo non so invece se soffri come me
Perché non farti sentire, perché non farti toccare?

La mia unica consolazione sarà quella di riaverti
Quando sarà il mio turno a rispondere alla chiamata
Per continuare quel sogno che è stato tragicamente interrotto.

Blessing Sunday Osuchukwu

Ricominciando a vivere

Ricominci a vivere se prima di addormentarti fai il gesto di girarti per baciare chi ti dorme accanto, augurandolo la buona notte.
Se la mattina ti alzi prima di chi abitualmente ti prepara la colazione per farlo una sorpresa, servendolo con sorriso in bocca e ringraziandolo per le altre volte.
Ricominci a vivere se svegliandoti la mattina cerchi di essere il primo a salutare gli altri, se preparando la tua giornata sei convinto di avere successo, di non avere nessun malocchio, e di essere capace di quello che andrai a fare.

Ricomincia a vivere chi sa che avere successo non vuol dire non cadere mai, ma di rialzarsi ogni volta che si cade.
Chi apprezzando quello che possiede riconosce anche quello che hanno gli altri, chi pensando a quelli che sono meglio di lui pensa anche a quelli che sono peggio di lui.
Ricomincia a vivere chi è consapevole che il suo successo potrebbe essere non tutto per la sua capacità, chi è consapevole che il suo insuccesso potrebbe essere non tutto per la colpa degli altri, chi crede sempre che un giorno può farcela.

Ricominci a vivere se ti scusi quando hai torto, se riesci a comprendere chi non si scusa con te anche quando hai ragione.
Ricominci a vivere se decidi di essere il primo a tentare di togliere il muro che ti divide con l'altro, se sei pronto ad essere insultato per ottenere la pace o la giustizia.
Ricominci a vivere il giorno in cui sei pronto di criticare la menzogna di un ricco e di difendere la verità di un povero.

Ricomincia a vivere chi pensa più a cosa potrebbe offrire alla società e meno a cosa dovrebbe ricevere dalla società stessa.
Ricomincia a vivere chi qualche volta ha il coraggio di non prendere abbastanza solo per far bastare le cose agli altri.
Chi in ogni dato momento riconosce che ci sono quelli meno fortunati di lui, quelli che magari non riuscirebbero a fare niente senza il suo aiuto.

Ricominci a vivere se uscendo o rientrando a casa e vedendo il tuo odiato vicino riesci a salutarlo con allegria.
Se oggi stesso puoi dare qualche carezza ai tuoi figli e al tuo partner, dicendo a loro di volergli un sacco di bene.
Ricominci a vivere se avrai il coraggio di guadare negli occhi di lui o di lei e di dire “ti prego di perdonarmi per quello che ti ho fatto” o “perdonami se ti ho offeso in qualche modo”, e tu ricomincerai a vivere se rispondessi di sì con un bacio.

Se proprio non ce la fai, ti pregherei di tentare lo stesso per conto di tutti coloro che non avranno mai o che non hanno mai avuto la possibilità di ricominciare a vivere!

Blessing Sunday Osuchukwu


Mio caro diario.....

Giorno: Mercoledì
Data: 00/00/0000

Verso le 4 di pomeriggio, all'improvviso mi era apparso un angelo davanti. Sì, lo era davvero perché brillava come una stella e le altre persone con me non lo potevano vedere, o forse non lo era perché non vedevo gli ali. Eppure, sembrava appena sceso dal cielo e che volesse volare via di nuovo. Mamma mia, bisognava fare qualcosa in fretta, allora l'ho detto qualche parola e questa bellissima donna mi rispose “piacere di conoscerti”.

Giorno: Domenica
Data: 00/00/0000

Il mio angelo mi ha confermato che era sceso per stare, infilandomi un metallo prezioso nel dito e rispondendo sì a tutte le domande del prete. Era il giorno più felice della mia vita, non per cosi dire ma perché quel giorno mi sentivo davvero di sognare e di toccare il cielo con il dito, dalla terra.

Giorno: Oggi
Data: 00/00/0000

Oggi mi considero il più fortunato dell'universo per averla conosciuta. Ogni giorno che passa mi sembra sempre quella prima volta e non ci voglio pensare cosa farei senza di lei. Spero solo che riuscisse a capire quanto l'amo e quanto la voglio bene, quanto significa per me svegliarmi accanto a lei ogni mattina, e quanto vorrei già prenotarla in cielo per la mia prossima vita!

Blessing Sunday Osuchukwu


La lacrima dell'anima

Penso spesso a come sarebbe la mia vita oggi se non stessi con te,
Forse avrei incontrato un uomo che capisce la convivenza umana,
Uno consapevole che la sua donna non è un oggetto da manipolare.

Forse riuscirebbe a ricambiarmi un po' l'amore che dimostro per lui,
Forse saprebbe trattarmi da colei che debba essere la sua dolce metà,
Forse capirebbe che sono una persona con la sua vita da vivere.

Lui potrebbe ricordare il nostro primo bacio e i nostri anniversari,
Potrebbe capire e rispettare il mio colore, fiore e profumo preferito,
Forse ogni tanto mi porterebbe la colazione a letto con sorriso.

Forse non esisterebbero mai i miei pianti notturni di disperazione,
Potrebbe capire e gioire con me, ma anche di soffrire insieme a me,
Chissà forse mi avrebbe resa partecipe della sua e della nostra vita,

Io lo avrei rispettato e amato eternamente con tutto il mio cuore,
Forse ogni tanto lui mi direbbe anche una parola di apprezzamento,
Se stessi con un altro uomo oggi forse sarei una donna felice!

Blessing Sunday Osuchukwu


Questo non è più amore

Non fingere di conoscermi
se non sai più il mio colore preferito
se il nostro anniversario ti sfugge
se non puoi nemmeno vedere i fiorai

Non pretendere più di amarmi
quando i “tuoi” 90 60 90 non sono miei
quando dovrei mettermi lenti a contatto
quando la mia 2° debba diventare una 4°

Non chiamarmi più amore mio
se sarà sempre tua madre a dettare regole
se sarà il campionato ad avere precedenza
se la mia pazienza durerà all'infinito

Sì, che ricomincerai a ragionare
quando conteranno anche i miei pareri
quando in me vedrai oltre la mia carne
quando accetterai anche i miei difetti!

Blessing Sunday Osuchukwu



Io sarò già lontano

Quando aprirai quella porta
non mi vedrai ad aspettarti
mi cercherai dappertutto
ma io sarò già lontano
dai tuoi sospetti infondati
dalle sceneggiate di gelosie
dalle tue torture verbali
che mi hanno distrutto
in questi tempi d'agonia
in cui divertivi alla follia
mentre la mia anima lacrimava
e i miei sogni diventare incubi.
Sì, mi allontano da te
senza nessuna destinazione
lasciandoti solo il mio odore
per renderti più miserabile
perché mi sentirai ancora
ma senza più toccarmi!

Blessing Sunday Osuchukwu


Una Voce mandato dal cielo...

Le gride arrivavano dalle numerose piantagioni
Gli urli piovevano dai cantieri di ogni genere
I pianti disperatamente scappavano dai muri dei padroni
Furono molestati, picchiati, torturati ed umiliati
Ogni diritto negato e la loro dignità spogliata
Un'intera razza condannata da uomini malvagi.....
Ma poi arrivò una rara voce mandato dal cielo
Parlava del Sogno, della speranza e del futuro
Asciugava le lacrime e confortava tutte le anime
Si scontrò con un proiettile e decise di agire in silenzio
Quella voce aveva un nome........Martin Luther King


Blessing Sunday Osuchukwu


La denuncia

Denuncio lo smarrimento della mia anima pura
Avvenuto in questo mondo ormai spietato
Lasciandomi prigioniero del mio corpo debole
Senza più la capacità di intendere e di volere.

Cerco disperatamente il mio cuore sensibile
Perso così nonostante la severità del mio essere
Incapace di resistere a un raro angelo terrestre
Mandato dal destino per rendermi più miserabile.

Querelo l'espropriazione indebita del mio pensiero
Che ormai agisce solo al commando dell'angelo
Diventa confuso e disubbidiente al mio orgoglio
Poverino, anche esso sarà impietosamente scaricato.

Sì, angelo insensibile, sei proprio tu il responsabile
Con me sei diventato un giocoliere e io la tua clava
Godi a vedermi sprovvisto di ogni santa ragione
La mia malinconia è ormai la fonte della tua felicità.

Ma avverto che mi sento felice malgrado tutto ciò
Solo a ricordarmi i tuoi sorrisi e il tuo sguardo
A come sarebbe bello sentirti, anche per rifiutarmi
Perché qualcosa di preziosa non ho più da perdere!

Blessing Sunday Osuchukwu


Mi devi un favore.....

Tu che hai sentito dalla mia voce, mente, cuore, anima..........
Tu che mi hai visto sorridere, ridere, agonizzare, piangere e singhiozzare
Tu che hai saputo quello che mi piace, dispiace, odio, disprezzo......
Tu che sai che mi fido più di te tra tutti gli altri fidati.

Mi devi un favore di raccontare a loro che vita ho vissuto
Ora che la mia bocca e la mia mano sono incapaci di comunicare
Ora che la fortuna mi ha abbandonato e gli amici pure
Ora che sono diventato un oggetto di caricatura ed il simbolo di fallimento.

Mi devi un favore di raccontare la storia della mia battaglia col destino
Come oggi sia diventato la mia dilemma e domani una grande enigma
Come ho visto i sogni della mia vita trasformarsi in incubi terribili
Come il mio meglio non basta e la mia vita scadere in anticipo.

Mi devi un favore ora che non ci sarò più
Ora che i miei giorni sono corti e le notti insonne senza fine
Ora che tutto il mio corpo sta diventando fresco, freddo, più freddo...
Ora che ci sono alcune lacrime sincere e molte lacrime di coccodrillo....
Ricordati che mi devi un favore di dire a loro chi ero veramente.

Blessing Sunday Osuchukwu


Ricordati di me

Ricordati di me
Quando ti può sembrare che tutto il mondo ti ha abbandonato
Quando ti sentirai ugualmente solo in mezzo a tantissima gente
Quando farai fatica a spiegarti e la gente faticherà a comprenderti
Quando la tua malinconia tenterà di portarti lontano dal mondo reale.

Ricordati di me
Quando avrai bisogno di un'altra mano ma non sai a chi chiederla
Quella volta in cui le tue gambe non saranno più in grado di sorreggerti
Quella volta in cui i parenti e gli amici cercheranno di sbarazzarsi di te
Quando cercherai di mandare un SOS ma nessuno ti verrà in mente.

Ricordati di me
Quando l'alcol e la droga possono sembrarti le uniche alternative
Quando avrai cibo ma non avrai né la fame né la voglia di mangiare
Quando il senso della tua vita spesso sparirà dalla tua mente
Quando comincerai a dubitare se valga la penna continuare a vivere.

Ricordati di me
Il giorno che avrai la champagne ma non hai chi con cui brindare
Il giorno che avrai qualcosa da dire ma nessuno ti vorrà ascoltare
Il giorno in cui avrai bisogno dello specchio per parlare con qualcuno
Ricordati di me perché io ci sono e ci sarò sempre per te!

Blessing Sunday Osuchukwu

Una letterina dalla Diaspora

Cari Nonni,
Io sono la vostra nipotina di Roma, Nneka, che vi scrive. Mamma e papà mi hanno sempre parlato bene di voi e non vedo l'ora di incontrarvi di persona. Peccato che la mia conoscenza della lingua Igbo non è sufficiente per capirci bene quando parliamo al telefono, ma prometto che cercherò di migliorarmi, così non avremmo bisogno di un interprete quando verremmo a trovarvi. La mia difficoltà maggiore sta nel parlare perché riesco a capire quasi tutto quando i miei genitori lo parlano, anche se non lo sanno. Infatti, riesco sempre a sapere i loro segreti e quando spettegolano su di me e su qualche altra amica o amico di famiglia.
Ho saputo da papà e mamma di avere tanti cugini e tante cugine, oltre ai numerosi zii, e il mio grande sogno è sempre rimasto quello di poterli conoscere tutti. Ogni anno papà dice che ci andremmo a Natale ma poi dà la colpa o al suo permesso di soggiorno che non è mai rinnovato in tempo o al suo datore di lavoro che non gli permette mai di andare in ferie. So, invece, che la verità è un'altra, gli sento spesso dire in Igbo che non riescono più a quadrare i conti dopo le nostre spese qui, quello che mandano giù per far studiare i miei cugini e per il vostro mangiare. Chissà, quest'anno potrebbe essere quello fortunato per sostenere i nostri biglietti aerei. Ci tengo tanto a questa cosa, così potrò essere in grado di raccontare qualcosa ai miei compagni di scuola che spesso mi chiedono com'è l'Africa.
Per la visita, sto già mettendo da parte alcune cose: gli abiti ed i giocatoli che non mi servono più, qualche cioccolatino, caramelle e poi sarà una buona occasione per rompere il mio salvadanai.
La scuola è chiusa per le vacanze estive e io sono stata promossa alla quinta elementare, e spero di poter fare il medico da grande per curare i vostri mal di schiena e reumatismo.
Ora, vi devo salutare, augurandovi tutto il bene del mondo. Salutatemi tutti i miei parenti e sapiate che io vi voglio tanto bene!

Ciao Ciao da Roma!
Vostra nipotina, Nnneka.

Blessing Sunday Osuchukwu


E' Finita!

Era puro e sembrava immensamente eterno
Un'emozione fortemente incontrollabile
Travolta sperdutamente in una passione magica
Forse consumato spietatamente senza regole
Dare, dare e dare senza chiedere mai nulla
Spremuta, ingannata, sfruttata e tradita
E poi ecco il destino che si interrompe...........
Maledetta a me che sono una donna e non una santa
La testa e il corpo rifiutano di accettare
Ma il cuore e l'anima mi chiedono un grosso favore
Di dirti che non battono più per te!

Blessing Sunday Osuchukwu


Strani tentativi

Oggi ho pregato tanto per la pace nel mondo
ma sono scopiate diverse bombe lo stesso.

Oggi non ho aperto la mia bocca per l'umanità
ma qualcuno comunque ha sprecato più cibo e acqua altrove.

Oggi ho fatto il mio meglio per raggiungere gli altri
ma mi dicono che non potrà mai bastare.

Oggi ho cercato di spingermi sulle spalle
ma i miei passi sono rimasti sempre gli stessi.

Oggi ho fermato il mio orologio
ma il maledetto tempo non ha voluto fermarsi lo stesso.

Blessing Sunday Osuchukwu


Ti ho sognato

Avevi un bel abito ed eri su un cavallo bianco
I tuoi movimenti erano da un'astronauta
Il giardino che ci ospitava era illuminato dal tuo sorriso
E profumavi come i bei fiori che ci circondavano

Ero molto emozionato ma tu lo eri ancora di più
Ti ho detto come sono rimasto incantato dalla tua bellezza
Come il nostro incontro sia stato un appuntamento segnato in cielo
E come il mio destino è ormai legato al tuo per sempre

Mi hai fatto salire sul tuo cavallo volante
Mi hai sussurrato all'orecchio che la tua risposta era idem
Mano in mano, abbiamo giurato di non lasciarci mai
E mentre le nostre labbra stavano per toccarsi.....mi svegliò.

Blessing Sunday Osuchukwu


Se potessi rivederti....

Se potessi rivederti un’altra volta
Ti farei capire che bene e che male mi hai fatto
Come mi hai espropriato il cuore sensibile
E come hai rapito la mia facoltà di pensiero

Ti farei capire come mi avevi illuminato l’anima
E come ora la mia anima sta lacrimando per te
Come in te avevo trovato una Stella polare
E come la mia Stella s'è fulminata di colpo

Ti farei capire come incontrarti mi ha reso felice
E come la tua mancanza mi tiene comunque vivo
Come la speranza è diventata l’ultima cosa a morire
E come riconquistarti è diventata la missione della mia vita!

Blessing Sunday Osuchukwu


Mentre ti dicevo...., Io pensavo.....

Mentre ti dicevo per l'eternità sull'altare
pensavo e speravo davvero che sarebbe stato così.

Mentre ti dicevo di soffrire tanto per te
pensavo che mi avresti capita e rispettata.

Mentre ti dicevo di non sospettarti per niente
pensavo che la tua intelligenza è inferiore alla mia.

Mentre ti dicevo di averti perdonato
pensavo di non perdonarti mai per quel tradimento.

E mentre ti dicevo di amarti ancora
pensavo di essere diventata una grande bugiarda!

Blessing Sunday Osuchukwu


I miei pensieri ricorrenti...

Ho conosciuto persone ricche e ho conosciuto persone povere. E più che le osservo più che sono convinto che queste ultime sono le più umane, solidali e forse anche le più felici.


Dall'esperienza vissuta sono venuto a sapere che nel momento in cui pensavo che una certa donna mi avrebbe rifiutata perché troppo bella e sofisticata, anche lei pensava la stessa cosa di me. E spesso mi metto a pensare che ingiustizia sarebbe stato per i nostri cuori se non avessi avuto il coraggio per fare quel tentativo.


Ho vissuto in quella parte del mondo cosiddetta “sottosviluppata” e ho vissuto anche in quella parte del mondo cosiddetta "sviluppata". E spesso mi chiedo se non bisognerebbe inventare un'altra parte ancora per poter vivere meglio.


Nella mia vita ho incontrato molte persone che subito a vista sottovalutano la tua intelligenza, e poi esagerano ancora di più nel momento in cui tu pretendi di non capire. E spesso mi metto a ringraziare queste persone idiote per avermi aiutato a capire meglio l'umanità e i suoi difetti.


Ho vissuto una parte della mia vita essendo innamorato e un'altra parte della mia vita non essendolo. E spesso mi metto a compatire con tutti coloro che non hanno avuto e che non avranno mai la fortuna di provare le emozioni d'innamoramento.

Blessing Sunday Osuchukwu




Mai dire di non sapere

Ascolta! Ascolta! Se ascolta bene lo sentirai,
Sono le voci silenziose degli angeli, intrappolati nelle mure domestiche,
Circondati da benessere ma privi d'ogni affetto,
Sono bambini che chiedono di essere liberati dai loro molestatori…qualche parente.

Se fai un po’ d'attenzione lo sentirai,
Sono donne che hanno paura di uscire e non uscire di casa,
Se escono, vengono stuprate a distanza di 20 metri da casa,
Sono donne che trovano la pace solo quando escono…..lontano dai loro padroni.

Sforzati un po’ d'ascoltare e lo sentirai,
Sono uomini espropriati d'ogni dignità,
Sono uomini abbandonati dai parenti, amici e la società,
Sono uomini che cercano, senza successo, di sopravvivere.

Se accendi i tuoi orecchi lo sentirai,
Loro non sono né uomini né donne……solo essere viventi,
Quelli che non esistono, ma esistono, ma poi non esistono
Loro chiamano dai sotto-ponti, dalle stazioni, dalle strade ghiacciate d'inverno

Se smettiamo un po’ di parlare e sparlare lo sentiremo,
E' la società senza voce che ci chiede una regolata,
E' l'umanità che ormai versa sangue…esaurito le lacrime,
E' la giustizia e la pace che stanno chiedendo di prevalere!

Blessing Sunday Osuchukwu



Crisi d'identità

Ero africano, figlio di mamma Africa,
Generato da Kilimanjaro, Sahara e fiume Niger,
Parente di Elefante, Zebra, Leone e Giraffe,
Nutrito di manioca, igname, plantano e ananas.

Avevo un nome e voleva dire: benedizione del Signore,
Avevo una patria che a vicenda ci tolleravamo,
Gli affetti non mancavano mai dalla famiglia allargata,
Avevo un futuro, incerta, ma comunque c'era.

Ora mi trovo al confine di due mondi, senza una patria,
Cerco di ragionare da una parte e mi dicono che non vale più,
Quando sento urlare Straniero, Extracomunitario, Nero, ecc...
Ecco qualcuno che mi dice che mi stanno chiamando.

Cerco capra affumicata e trovo solo salsiccia stagionata,
Cerco di fare la danza della pioggia e da su mi arriva la neve,
Mentre cerco di pensare al futuro, mi scade il soggiorno,
Cerco di tornare a casa mia e da lì mi dicono di non provarci.

Qualcuno mi dica chi sono, dove mi trovo e cosa fare,
I miei sogni nel cassetto sono diventati degli incubi nell'armadio,
Mi sveglio la mattina con due personalità e non so quale seguire,
Gente, mi sento sprovvisto della mia identità!


Blessing Sunday Osuchukwu


La Rivelazione


Ho avuto una visione e mi hanno rivelato delle cose,
Ho visto in anticipo il giorno della nostra liberazione,
Ripartivamo dall'America, dall'Europa, dall'Asia e dall'Oceania,
E la nostra destinazione era Africa, la terra promessa.

Ho visto la felicità e l'allegria della nostra gente,
Ho visto gioire uomini e donne che erano umiliati e sfruttati,
Ho visto dai professori agli ambulanti abbandonare tutto,
Ho visto una gran voglia d'appartenenza, di casa, di origini.

Guarda! Gli imprenditori di questi continenti piangono,
Le fabbriche che si chiudono e gli agricoltori che si disperano,
Ho visto gli anziani e i bambini senza badanti, piatti non lavati,
Ho visto i loro governi a pregarci in ginocchio di restare.

Ho visto tutti marciare insieme con una certa determinazione,
Ho visto una grande solidarietà, gente soccorrere gente,
Ho visto persone che scambiavano da bere e da mangiare,
Ho visto che ci hanno seguito, decisi a fermaci con la forza.

Poi, ho visto un ostacolo davanti a noi, un grande oceano,
Ho sentito la nostra gente piangere e urlare di disperazione,
Mentre i nostri inseguitori avanzavano, tutti invocavano un solo nome,
Ma Mosè non c'era per compiere il miracolo, gente, non abbiamo Mosè,
E poi mi hanno rivelato che senza di lui, tutto ciò non avverrà mai!

Blessing Sunday Osuchukwu



Oltre l'eternità

Anni perduti quelli trascorsi prima
d'incontrarti
La solitudine, il vuoto e la noia erano gli unici
componenti del mio essere
La ricerca esasperata del senso della mia vita
sembrava infinita
Non sapevo fossi tu il mio codice segreto
per ricominciare a vivere.

La mia rabbia con il mio creatore è stata enorme
Il perché per la mia penitenza rimane tuttora
inesaudita
Ma in consolazione ho te... l'unica ragione della mia vita
E poco sapevo che nessun risarcimento potesse superare
il tuo amore.

Devono ancora inventare la parola per definire quello che provo per te
Nullità qualificherebbe la mia esistenza
in assenza di te
Sei tu l'unica fonte della felicità che conosco
E sarebbe meglio chiedermi cosa non farei per te... nulla.

Ti ho già prenotato in cielo per la mia prossima vita
Ho chiesto al mio destino di seguirti fin dal primo giorno
I miei angeli combatteranno contro ogni forza che
tenterà d'interferire
E rinuncerò di rinascere se la mia richiesta non sarà accolta.

Ma cercherò comunque di strapparti dalle mani di Dio
Sono molto sicuro che Egli si arrabbierà tanto con me,
Ma credo che capirà perché un essere umano non si crea incompleto
E io senza di te non sarò che una piccola frazione di un uomo!


Schifoso imbroglione


Il mio uomo ideale è lontano dalla tua personalità e te
l'avevo detto.
Hai cercato di convincermi d'essere tutto il
contrario... invano.
I tuoi fiori, i regali e la tua bellezza non hanno potuto
comprarmi.
Ma la tua lingua, armata di bugie e falsa tenerezza, riuscì comunque a rapire il mio cuore sensibile.

Quelle poche luci rimaste accese in me si sono ormai spente.
I piccoli sogni che passavano ogni tanto a trovarmi, sono
diventati degli incubi.
Quello che era il mio futuro incerto, si è trasformato in una certa oscurità.
Tu mi hai fatto scivolare dal purgatorio al punto più profondo dell'inferno.

I tuoi regali preferiti sono ormai diventati degli
inganni e dei tradimenti.
Al posto dei tuoi baci e delle tue carezze ora mi arrivano gli schiaffi e le botte.
Per colpa tua ho provato il bruttissimo sentimento che si chiama odio.
La gran gioia di vivere in me è diventata una gran voglia di morire.

I tuoi sfoghi notturni che chiami 'fare l'amore', lo fai con un cadavere.
Sì, perché l'unica cosa che t'interessa di me è
la mia carne.
E la mia anima e il mio cuore hanno smesso di vivere per te.
Maledetto il giorno che ti ho conosciuto!! !




Da donna a donna

È giunta, finalmente, l'ora di parlare a quattr'occhi da donna a donna.
Sono quella che lui ti ha presentato come la più brutta strega.
Quella che dà solo noia e incubo, mentre tu dai solo la felicità.
Donna, io sono la moglie di quell'uomo che dice di amarti.

I miei piatti raffreddati sulla tavola, valgono le tue cene a lume di candele.
Le mie attese infinite al portone, valgono le tue attenzioni e coccole.
Le mie lacrime di disperazione, sono quei sorrisi che ricevi in abbondanza.
Donna, la tua felicità è basata esclusivamente sulla mia infelicità.

Lui ti ha detto che sei l'unico amore della sua vita.
E magari ti avrà anche detto che sei l'unica ragione della sua vita.
Ti ha giurato che non amerà nessun'altra che te.
Donna, devi sapere che le stesse cose sono state dette a me.

Tu hai acetato di spegnere una luce per accendere la tua.
Hai acetato che la mia umiliazione giornaliera diventi il
trofeo della tua bravura.
Sei colpevole della violenza che nostro figlio assiste ogni giorno.
Donna, sei responsabile per la rovina della mia famiglia.

Stai facendo all'altra ciò che sicuramente non vuoi che venga fatto a te.
Hai accettato di sfidare sia la legge di Dio che quella umana.
La mia inabilità di farti del male sarà sicuramente compensata dal giudizio di cielo e di terra che riceverai.
Donna, auguro che la tua anima paghi la penitenza per
l'eternità!



La confessione

Cara, ti ho tradito tante volte sia con il pensiero
che con il corpo.
Non trovo ancora le parole per dirti del figlio avuto
con un'altra.
Tutte le mie provocazioni ultimamente erano destinate alla nostra rottura.
Ti ho detto e continuo a dirti tante bugie per coprire
i miei misfatti.
E non sono più sicuro dell'amore che provo per te.

Caro, un test del DNA potrebbe non confermare la tua
paternità di nostro figlio.
Ma quanti sforzi, contro la mia volontà, per continuare a
stare con te.
Quanti elettricisti e idraulici chiamati per tutt'altro che
problemi tecnici.
Ormai, per riuscire a fare l'amore con te, dovrei scambiarti per un altro.

Amico, il desiderio che ho per tua moglie è diventato più forte di me.
La tua miseria e stupidità mi danno il coraggio di vivere.
Tutte quelle volte che ti ho visto soffrire mi hanno fatto del piacere.
Ho sempre vissuto con una gran sofferenza tutte quelle volte che hai ricevuto degli auguri, complimenti e congratulazioni.
E ti ho veramente augurato e voluto del male con il cuore e
bene con la lingua.

Amica, il tuo uomo mi ha sempre sussurrato all'orecchi
d'essere più desiderabile di te.
Sono l'autrice di quella 'voce' infondata che ti sta
danneggiando nel paese.
La gelosia e l'invidia che provo per te sta superando il
limite sopportabile.
Tutti quei consigli che ti ho dato erano per allontanarti ancora di più da lui.
E io conosco tutti i vostri segreti, compresi quelli che tu non conosci ancora!


Bambino scontento

Dalla mia nascita non mi avete mai fatto mancare niente,
ho sempre avuto da mangiare e da bere in abbondanza
ed ogni occasione era buona per ricevere ancora
un altro regalo.

Non avete badato a spese per arredare la mia stanzetta,
la tv di 29 pollici, il computer e internet sono
dell'ultima tecnologia,
e tutti i miei abiti sono firmati da stilisti famosi.

Grazie a voi all'età di sei anni ho già due conti in banca,
grazie a voi ho già degli appartamenti intestati a me,
grazie a voi ho un futuro di benessere già assicurato.

Ma ci sono delle cose di cui ho più bisogno in questo momento.
Ho bisogno di stare di più con voi,
ho bisogno di sentire di più l'affetto e l'amore
che avete per me.

Vorrei vedervi venire a prendermi qualche volta a scuola al posto della badante.
Vorrei giocare e raccontare le mie giornate a voi e non ai
genitori del mio amico.
Avrei bisogno delle vostre coccole e carezze più di quelle di chiunque altra persona.

Vorrei tanto addormentarmi la notte cullata dalle vostre
favole e baci anziché dalla tv.
In questo momento ho bisogno di queste cose che non riesco a trovare altrove, neanche investendo la mia robusta paghetta settimanale.



Figlio conteso

Carissimi genitori, vi ringrazio per la vita che mi
avete dato.
Sono venuto al mondo per la vostra benevola volontà
mi avevate affermato che sono stato concepito con tanto amore,
e avete affermato che sono la benedizione della vostra unione.

Mi avevate affermato che sono la ragione della vostra vita.
Ciascuno di voi aveva promesso di proteggermi.
Mi avevate convinto che tutto ciò che facevate era
per il mio bene.
E mi avete sempre detto di volermi bene e di amarmi.

Avevo creduto di essere il bambino più fortunato del mondo.
Avevo creduto di essere un figlio di due persone che si
vogliono bene.
Avevo sperato di trascorrere un'infanzia tranquilla.
Avevo sperato di avere vostro appoggio per crescere meglio.

Perché ora state litigando tra voi per la mia custodia?
Perché sento che l'altra persona non può più vedermi?
Perché toccherà all'avvocato più bravo decidere chi mi vorrà più bene?
E perché devo essere il trofeo di chi è più forte dell'altra?

Avete mai chiesto quale sarebbe il mio desiderio?
Avete mai pensato che vi amo nello stesso modo?
Non so se posso fare qualcosa per cambiare la vostra decisione,
ma so che avrò bisogno di voi due per sempre!



Grazie........ amore mio

Cerco, ogni giorno che passa, di capire perché me?
Perché hai scelto proprio me tra tante belle persone di bel mondo?
Tutte le tue possibilità di scelta migliore sono state sprecate per un cuore malinconico come il mio,
E più che lo penso più che mi convinci di non aver sbagliato.

Mi hai saputo trasformare con la tua bacchetta magica,
Con te la mia insicurezza è diventata una grande sicurezza,
La mia paura si è trasformata in autostima,
E il brutto anatroccolo in me diventò un principe azzurro

L'insonnia quotidiana accompagnata dagli incubi non c'è più,
Le mie lacrime di disperazione oggi si chiamano di gioia,
Non mi considero secondo a nessuno, come il più fortunato,
E solo il pensiero di svegliarmi accanto a te la mattina mi allegra la vita.

Ormai, mi sono convinto che il sogno non è più,
Grazie a te, posso dare una definizione alla parola amore,
Non posso che esserti eternamente grato per tutto ciò che mi dai,
E finché esisto sei tu l'unica proprietaria dell'unica cosa preziosa che possiedo ......... il mio cuore!


Blessing Sunday Osuchukwu



Un biglietto di solo andata

I loro occhi sembravano scavati dentro le facce,
Lo sguardo smarrito in mezzo al mare, confuso e pauroso,
C'erano anche bambini e donne in cinta......era l'ultimo treno,
Tutto il risparmio di vita, terre vendute...... dati agli scafisti.

Un vecchio mercantile e diverse gommone partivano da Tirana,
Un peschereccio partiva da Marocco, Tunisia, Libia e Malta,
I camion partivano dalla Turchia, Romania e Jugoslavia,
Tutti carichi di esseri umani confezionati come sardine.


Avevano sete ma la pioggia non arrivava,
Avevano fame e pregavano ma gli squali pregavano di più,
Gli unici bagagli erano i pensieri che portavano con loro,
I deboli non dovevano salire a bordo....scaricati in mare.

Li stanno aspettando con le barre e sommozzatori,
Ecco, arrivano, puzzolenti, nudi, affamati e in lutto per i compagni,
Molti sapevano e gli altri facevano finta di non sapere,
Che Il viaggio è di solo andata.........senza speranza!


Blessing Sunday Osuchukwu


Una lettera da casa


Mio carissimo figlio,

Come stai? Spero bene. Tua madre ed io stiamo bene, almeno, respiriamo ancora. Il mio bastone da passeggio non è più un rimedio ai miei persistenti dolori di schiena ed il reumatismo è diventato un residente permanente nel corpo di tua madre. E' passato così tanto tempo da quando non sentiamo da te e ci domandiamo ciò che è andato male, perché non è da te. Abbiamo la paura di non riconoscerti più, visto che l'ultima foto che hai mandat risale a più di 10 anni fa, e tua madre non fa a meno di guardarla prima di andare a letto, ogni santa notte. Siamo abbastanza consapevoli delle tue dificoltà in Italia ma non lo immaginavamo così severe da farti cancellarci dalla tua mente. I nostri mal auguranti hanno cominciato già a rallegrare, aspettando il nostro ultimo respiro per vigorosamente possessarsi delle nostre proprietà e cancellare in seguito il nostro cognome da qualunque esistenza ulteriore in questo villaggio. Preghiamo a Dio e sperando che ciò non succederà mai, col il tuo aiuto. Mio caro figlio, non fare mai l'errore di tentare di prendere "abbastanza" per impressionarci o qualunque altra persona, saremo soddisfatti di sapere che tu sei sano e tentando il tuo migliore. Le altre cose buone verranno certamente nella tua vita, un giorno. La seconda moglie che abbiamo trovate per te ha deciso di cercare un altro marito, come la prima aveva fatto. Loro non hanno nessuna colpa. Non importa a noi più l'origine di tua moglie, finché ci darete i nipoti tanto atteso, e di darti la libertà per sapere che tu hai tuttavia un'origine, questa casa. Il Natale scorso, Uche ed Obi, i tuoi amici di infanzia, sono tornati dagli USA e Gran Bretagna rispettivamente. Hanno entrambi completato i loro edifici nel villaggio e hanno comprato anche molte terre. Mi hanno chiesto se avevo una da vendere a loro. La piccola saggezza che possiedo mi ha aiutato tuttavia a sopportare la loro arroganza e la loro insolenza. Non è niente considerando gli attacchi di derisione che abbiamo ricevuto fino ad ora dagli abitanti del villaggio a causa tua, ma quel giorno, tua madre ha pianto amaramente. Per motivo di sicurezza, andiamo a dormire spesso nella chiesa, ma siamo stati anche attaccati lì dai fuorilegge. Il prete è stato spietatamente malmenato per la protezione che dà agli abitanti del villaggio. Come avvicinano le elezioni politiche, tutto quello che sentiamo è dei candidati che "eliminanno" altri candidati in qualsiasi modo, i salari non pagati, i fondi pubblici deviati per le campagne personali. Molte persone hanno paura di ciò che sarà il risultato delle elezioni.
Bene, mio caro figlio, come ogni giorno che passa ci porta molto più vicino alle nostre tombe, tua madre ed io preghiamo tuttavia e speriamo di vivere abbastanza lungo per poter riabbracciarti ancora, un giorno. Ma se dovessi ritornare dopo la nostra chiamata del Signore, devi sapere che ti avevamo sempre amato e mai arrabbiato con te. Perché sappiamo abbastanza bene che se tu hai mai avuto la minima possibilità, tu non ci avresti negato la piccola felicità che avevamo sempre desiderato. Che Dio onnipotente ed i nostri dei continuano a benedirti e a proteggerti!

Tuo caro padre,





La Risposta


Mio padre caro,

Spero che tu stia bene, insieme alla Mamma. Mentre ti ringrazio immensamente per la tua lettera, vorrei che sappia che ero particolarmente toccato dalle tue parole. Onestamente, ho sentito i miei occhi bagnati con le lacrime. In primo luogo, devo sinceramente chiedere scusa per il mio lungo silenzio, che non ha significato assolutamente la noncuranza o il mancanza di rispetto verso di voi, o anche peggiore, l'annullarvi dalla mia mente. Ho preso, in diverse occasioni, una penna per scrivervi ma aveva sempre finito con la mia testa collocata sulla scrivania e la penna cadere dalla mia mano, molto confuso. Non avevo mai saputo come o dove cominciare. E nelle situazioni come questo, uno pensa, erroneamente, che tacere ed o l'isolamento sarebbe la soluzione migliore. Padre, il più grand'errore che ho fatto era la mia inabilità di confidarmi completamente con te, considerandoti un'estraneo nei miei affari. Inoltre, sarebbe stato ridicolo per qualcuno che vive in Italia per quasi trenta anni di continuare a lamentarsi delle sue condizioni precarie, a qualcuno che ha fatto tanti sacrifici per finanziare i suoi studi in Europa, a un vecchio padre e alla vecchia madre che vivono in Africa. Papà, mi credi; non è stato facile per me e per molti altri nigeriani in questo paese. È sembrato così semplice, arrivare quii, afferrare una laurea e fare una rapida ritorno a casa! La nostra cara Nigeria era miglio e la maggior parte degli studenti ha avuto i fondi necessari dai loro genitori. Alcuni l'hanno afferrato ed alcuni erano nel processo quando le stesse persone che inviavano il denaro hanno cominciato a chiederlo, il nostro paese era in un grande disordine. È diventato qui un inferno per molti di noi, in Italia, dove gli studenti neanche erano permessi di lavorare. Da allora in poi, è stato sempre una battaglia dopo l'altra per tentare di sopravvivere qui come nigeriani. Siamo la prima generazione di immigranti e cos' dobbiamo educare loro ciò che significa ospitare uno "straniero permanente". Non hanno mai considerato la Nigeria un paese povero e ci hanno conseguentemente concessi piccole opportunità. Quelli di noi che sono riusciti ad afferrare la laurea in quel periodo e partiti non hanno incoraggiato gli altri a fare lo stesso, infatti, quasi tutti sono ritornati qui. Mentre il nostro paese ospitante ci chiede quando ritornare al nostro paese, la nostra cara nazione continua a negarci un benvenuto a casa. Una legge qui proibisce gli stranieri di lavorare nelle istituzioni di stato. I laureati lavano tuttavia delle piatti e delle automobili per anni senza qualunque speranza di vedere la loro vita cambiata per il miglio, piuttosto, peggiora. Padre, molti di noi vivono nella sottomissione! Vi ringrazio comunque immensamente per i vostri sforzi di prendermi una moglie, ma non dovete preoccuparvi tanto perché il nostro stato sociale qui non ci il presente, non di parlare del futuro, lo farò quando sono pronto. vi ringrazio, inoltre, di aver capito che una brava donna fa una brava moglie, indipendentemente delle sue origini. Sono molto felice per i miei amici di infanzia, Uche ed Obi, ed abbastanza sicuro che non avevano l'intenzione di insultarvi perché sanno abbastanza bene che nessuna condizione è permanente, e non può cambiare il mio destino se Dio ha il denaro ed il successo per me nel mio pacchetto. Mio caro padre, potrei anche non permettere un biglietto di volo immediatamente, ma ti prometto che finché vivo, nessuno porterà mai via ciò che appartiene a noi in quel villaggio, vigorosamente. Ed il nostro cognome non cesserà mai di esistere nel mio tempo! Che il buon Dio continua a proteggerti e la Mamma, sperando di riabbracciarvi entrambi molto presto!

Tuo caro figlio,



Fratello mio

Perché lo fai? Perché fai finta di dimenticare chi sei?
I tuoi capelli alla permanente, al balsamo, al gel,
La tua pelle che schiarisce sempre di più, giorno dopo giorno,
Le tue tradizioni che ormai tendono verso l'Oriente e l'Occidente.


Fratello mio, perché ti vergogni di te, di noi, dei nostri radici,
I suoni dei nostri tamburi e gli odori della nostra terra,
I nostri proverbi e i patti fatti con i nostri antenati,
Perchè ti dimentichi dei tuoi parenti e i parenti dei tuoi parenti?

Tu che chiedi per l'insalata dopo un piatto di semolino,
Tu che cerchi di tagliare la noce di cola, parlando un'altra lingua,
Tu che vesti di frac e hip-hop al festival dell'igname,
Tu che ricorre alla chirurgia estetica per coprire il tuo marchio tribale.

Guardaci bene, perché ci ritroverai di sicuro quando ti sveglierai,
Quando loro diranno che non ti conoscono, che sei diverso da loro,
Quando ti faranno notare la misura del tuo naso e della tua bocca,
Perché in questa terra straniera, che ti piaccia o no, sei mio fratello!


Blessing Sunday Osuchukwu


Perché respingermi?

Migliaia di chilometri fatti a piedi nudi, a stomaco vuoto,
Giorni e notti passati nel deserto con la gola asciutta,
Ore e ore di estate nascosto nel container senza ossigeno,
Perché respingermi?

Giornate intere passate nelle fonderie e campi agricoli,
Giornate intere passate a badare, e tra i piatti sporchi,
Mesi trascorsi sulle strade con il negozio sulle spalle,
Perché respingermi?

Chiedevo solo per un pezzo di pane, acqua potabile e coperta,
Chiedevo solo di essere lontano dalle guerre civili, dall'odio,
Chiedevo solo per un'altra giornata di sopravvivenza umana,
Perché respingermi?

Cercavo solo il Presente che non riesco più a trovare,
Cercavo solo una ragione per continuare a vivere,
Perché rovinare un sogno e impedire un respiro?
Perché respingermi?

Blessing Sunday Osuchukwu


Il destino contro

Credo nel destino contro quando vedo uomini piangere,
quando vedo architetti e ingegneri diventare zappatori di terra,
quando vedo avvocati e filosofi diventare ambulanti e lavapiatti,

Credo nel destino contro quando vedo donne umiliate,
quando vedo mogli trattate da bestie dai padroni,
quando sono costretti a vendersi sulle strade per sopravvivere,

Credo nel destino contro quando vedo uomini senza dimora,
quando il sotto-ponte diventa l'unica casa dolce casa,
quando l'alcol e la droga diventano gli unici punti di riferimento,

Credo nel destino contro quando vedo bambini ai semafori,
quando il mestiere di medicante sostituisce la loro scuola,
quando non rappresentano più la speranza di domani,

Credo nel destino contro quando vedo gli immigrati disperati,
quando vedo che sono sprovvisti di patria, identità e speranza,
quando NON riesco a vedere nessuna soluzione a tutto questo!

Blessing Sunday Osuchukwu

Il mondo di domani

Gialli, neri, bianchi, rossi,
amalgamati come il logo olimpico,
danno e prendono a vicenda per arricchirsi,
piangono, ridono e sperano,
tutti insieme per un mondo migliore,
libero di razzismo, pieno di solidarietà,
spariscono le barriere e le guerre tra civiltà,
né pregiudizi né segni particolari,
né serie A né serie B, solo uomini e donne,
consapevoli dell'inevitabile convivenza,
multietniche e multiculturali,
senza passaporti e senza permessi,
senza odio e senza rancori,
né troppo primi né troppo ultimi,
addio fame e sete, addio guerre,
sempre sotto il regno della giustizia,
....questo è il mio mondo di domani!

Blessing Sunday Osuchukwu


Il cielo può attendere!

Sì, mi riccordo benissimo
che l’incontro era per oggi,
un patto fatto dalla nascita,
niente da perdere, da temere,
non vedevo l’ora per volare
di venirti a trovare là su
per chiederti tante “perchè”.
Tutto era pronto e
mancavano solo pocchi respiri,
ma poi ho sentito delle voci
arrivare dall’Europa, da Roma,
usano parole e termini nuovi
“un’altra goccia nel mare”,
dicono che a sei anni
non deve esistere mai più…
un’appuntamento in cielo!

Blessing Sunday Osuchukwu


La mia ricchezza.........

Ci sono uomini miliardari,
uomini più potenti dello stato,
nessuno che non si possa comandare.

Ci sono uomini milionari,
patrimoni a valanga in tutte le parti,
niente che non si possa comprare.

Ci sono Paesi ricchi di risorse naturali,
petrolio, gas, diamante, oro,
sopravviverebbero anche senza lavorare.

Ci sono Paesi ricchi di tecnologie,
rinnovano, inventano e producono,
senza di loro il mondo si fermerebbe.

Ma che poverini......................
non sanno che sono io il più ricco,
Io?........... sono Multiculturale!!!

Blessing Sunday Osuchukwu


Piango per la mia Africa!

Gente nobile sui cavalli a caccia di animali per divertimento,
Gente per bene nella tribuna d’onore della Corrida,
Si divertono alla tortura ed uccisione dei poveri torri,
La stessa gente in Africa ci insegna a proteggere gli animali.

Paesi molto sensibili alle conseguenze delle guerre civili,
Ci soccorrono con i medici, infermieri e i medicinali,
Lanciano fagioli, biscottini e qualche indumento dall’aereo,
Sono gli stessi paesi che ci vendono gli armi per combattere.

Penso a Darfur e prego tanto ogni giorno al buon Dio,
Di portarmi alla terra del diamante, dell’oro e del petrolio,
Farei di tutto per arrivarci pur per aiutare la mia gente,
E il Signore mi disse che la terra si chiama Africa.

Alcuni paesi ci dicono che siamo troppo corrotti,
Ma i soldi rubati dai corrotti stanno ancora nelle loro banche.
Alcuni fingono di piangere con noi per la nostra povertà,
Ma poi rafforzano le leggi per escluderci dal mercato mondiale.

Cerco di arrabbiarmi ma non so con chi,
I loro leader dicono che ormai siamo maturi,
I nostri leader dicono che non capiscono i miei problemi,
Non so cosa e come fare, ma per ora, piango per la mia Africa!

Blessing Sunday Osuchukwu



Impossibile non pensarti


Guardo all'altra parte della tavola e non ti vedo
Un pasto malinconico consumato con noia e pensieri,
Sveglio la notte e non sento più il tuo profumo
Provo a cercarti ma trovo solo il materasso freddo.

Dalla finestra vedo scendere i flaconi di ghiaccio
Nessun anima per le strade, tutte in famiglia,
Non sento né rumori né odori, ma solo freddo
Disperatamente scopro ch'è giorno di Natale.

Ormai, non riesco a non pensarti ogni secondo
A come era bello starti sempre vicino
A come mi sento un uomo vuoto senza di te
A come mi sta uccidendo la tua mancanza.

Forse bastava solo il mio amore per nutrirti
Forse sarebbe stato meglio non partire
Per proteggerti dalle miserie della povertà
Per non renderci virtualmente vedovi!

Blessing Sunday Osuchukwu


La mancanza

All'improvviso le ore mi sembrano giorni,
E i giorni mi sembrano anni.................
Ho la sensazione che qualcosa mi manca,
Sì, un essere assai importante.

I pensieri che sfuggono ad ogni controllo,
Che ribellano alla censura dell'anima,
E l'anima che cerca di sfuggire dall'essere,
Si litigano, si conciliano e poi di nuovo......

Il tempo, dicono, guarisce tutto,
Mi chiedo quando sarà il mio tempo?
Quando sarò spogliato d'ogni sentimento?
O quando il mio essere sarà già scaduto?

Blessing Sunday Osuchukwu


La Donna

Quando penso all'origine della mia vita,
Quando penso ai sacrifici per la mia esistenza,
Quando penso alle mie rare lacrime di gioia,
Oppure alla mia riproduzione, la mia immortalità,
Quando penso a cosa sarebbe l'umanità senza.......
Non posso che pensare alla donna!

Blessing Sunday Osuchukwu


(senza titolo)

Quando penso alle prodezze degli uomini silenziosi,
Quando penso all'onesta, di questi lottatori,
Quando penso ai miei tanti anni trascorsi tra i libri,
Non mi rimane altro che,
Asciugare i miei occhi,
E di seguire con senerità,
L'esempio dei nostri bravi protettori,
Per un mondo migliore,per la futura generazione.

Elena Ionascu


Italia nostra!

Sperduti in un abisso così immenso e sconosciuto,
Senza né mezzi né speranza per uscirne vivi,
E disperatamente in ricerca di un salvatore,
Ecco aprire la porta di un paese chiamato Italia.

Il tetto di famiglia diventa multi e interculturale,
Con mani abili che accolgono, che formano,
Svelandoci l'arte di bontà e di convivenza,
E in fine anche la possibilità di soggiornare.

Ora, eccoci lottare nel mondo ingiusto e infame,
Dove dominano sempre i più forti e i più furbi,
Dove prevalgono le malinconie e le tribolazioni,
Dove vengono soffocati i più deboli, come noi,

E chi se non la famiglia può indirizzarci meglio
Alle strade che portano alla sopravvivenza?
E chi se non la famiglia può proteggerci meglio
Dallo sfruttamento e dallo stato di abbandono?

Italia nostra, sappiamo che ce la puoi fare
A ricordarti che hai altri figli di colori diversi,
Venuti da lontano e bisognosi di amore, di affetto,
Perché è brutto dire addio tra i parenti più stretti!

Blessing Sunday Osuchukwu


Anima tormentata

Svegliatemi.....
Dagli aeroporti dove piangono i compagni preoccupati
Dalle scuole dove stanno lacrimando gli insegnanti
Dai cantieri dove la morte bianca continua a colpire
Dalle strade che ormai si dissetano solo col sangue

Svegliatemi......
Da quei posti dove le bombe continuano a scoppiare
Dai treni e autobus che diventano bersagli principali
Dai posti dove i più deboli sono massacrati per la fede
Dalla tomba dove si sta seppellendo pace e speranza

Svegliatemi.......
Dalle acque dove l'uragano è diventato l'unico padrone
Dalle case e quartieri che vengono abbandonati per lui
Dalle isole dove si contano i numerosi morti e danni
Dalle barche che continuano a trafficare esseri umani

Svegliatemi........
Dalle terre dove diamante e petrolio rifiutano di sfamare
Dai posti dove gli avvoltoi ormai vigilano sulle comunità
Da lì dove la speranza di domani vale un bicchiere d'acqua
Da questo incubo terribile, perché ho tanta voglia di sognare!

Blessing Sunday Osuchukwu

3 commenti:

Verlibte ha detto...

Sono scommossa dalla a alla zetta,perche leggendo le poesiee commenti di nostro caro BLESSING SUNDAY ti puoi rendere conto di tutte le ingiustizi, malcomportamenti di qualche gente, sofferenze, che sono passate in un popolo e tanta gente, che vive sulla terra che ci appartiene a tutti senza discriminazione. Firma ELENA da sempre

Lenuza ha detto...

Sono comossa dalla A alla Zetta,prche leggendo le poesie ed i commenti di nostro caro BLESSING SUNDAY ti puoi rendere conto di tutte le ingiustizie,malcomportamenti di qualche gente, che vive sulla terra,che ci appartiene a tutti senza discriminazione.

rosy ha detto...

Caro blessing, spesso vengo a leggere le tue poesie, cosi vere, che mi fanno battere il cuore dall'emozione...quanto amore in questi tuoi versi, e quanta sofferenza traspare...ciao e grazie.