giovedì 19 febbraio 2009

L'associazione di volontariato "Bless Children's Foundation" denuncia e condanna ogni tipo di violenza.....





Invece io ti condanno

Condanno te cittadino o straniero
che sfregia barbaramente il fiore
appena sbocciato nel giardino altrui

Condanno te bestia familiare
che non si ferma nemmeno davanti
alla vocina che dice papà, zio, marito....

“Non giudicare per non essere giudicato..”
Invece me ne frego e ti giudico e poi...

Condanno te presunto uomo di Dio
che nella sacralità del suo altare
stupra gli angeli a te affidati

Condanno te avido sfruttatore
che ti arricchisci dalla tratta umana
dalla rovina delle anime indifese

Condanno te perfido bastardo
che vedi e senti senza parlare
complice infame del mondo meschino!

Blessing Sunday Osuchukwu

26 commenti:

Silvia ha detto...

Molto giusta, molto vera, molto commovente. Hai ragione, hai pienamente ragione. Grazie per queste parole.

salvo ha detto...

Ciao Blessing, condivido in pieno la tua condanna, e anchio giudico certi individui non degni di appartenere al genere umano, ma neanche a quello degli animali che non comettono certe atti.
Ti auguro una buona serata.
Salvo

stella ha detto...

Grazie Blessing,per questi versi. Posso pubblicarli?

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Ciao amici miei, vi ringrazio immensamente per la visita...

@ Stella
Sì, la puoi pubblicare

frufrupina ha detto...

Buonasera,sono davvero onorata di aver trovato un tuo commento nel mio blog...lieta di averti nel mio mondo incantato...ti ringrazio davvero di cuore per i tuoi apprezzamenti sinceri...grazie.Il tuo blog è straordinario,complimenti davvero...ti verrò a trovae spesso se per te non è un problema...serena serata.

rosy ha detto...

Buona serata a te caro amico...i tuoi versi, sono cosi veri, ma tanti amari
Vado a letto
Notte serena.

lucagel1 ha detto...

Sì Blessing,sfoghiamo questa rabbia,rabbia nel vedere,sentire la bruttezza di questo mondo...Ciao amico

stella ha detto...

Blessing,grazie! Pubblicata.

Janas ha detto...

Ciao Blessing.
Sei una persona davvero molto sensibile e speciale, mi sento di dirtelo, mi permetto. Le parole sono bellissime, si. Ma a me ha colpito la rabbia che nascondono.
Si, è vero, di solito non si deve giudicare, così si dice.
Ma anche io, come te, davanti all'orrore giudico. Si, giudico.
Perchè ogni uomo non deve mai rimanere indifferente davanti alla violenza, dobbiamo indignarci, arrabbiarci. E avere il coraggio di giudicare certi orrori, e avere il coraggio di essere noi stessi giudicati.
Ciao e grazie per le tue poesie e i tuoi articoli che per me sono sempre un bel momento di riflessione.

*Alidiluna* ha detto...

Bless è giusto condannare!Oltre ogni colore di pelle,di origine etnica,di madre lingua..non si può e non si deve dimenticare il rispetto per ogni forma di vita!
un abbraccio

Giulia

stella ha detto...

Blessing,vedi che prevaleva l'antagonismo e non l'amore per la poesia? Mi dispiace veramente!

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Cara stella, non ti ho capito bene... se è per quanto riguarda il tuo blog per le poesie, penso che ci vuole ancora un pò di tempo, la gente l'aveva conosciuto solo per il concorso....

Aliza ha detto...

Blessing, grazie dei saluti, sempre molto graditi. Complimenti per le tue poesie, sempre molto sentite e piene di forza. Purtroppo viviamo tempi difficili e seminati di violenza. Quante volte il carnefice è vittima a sua volta di una società egoista, dura, senza pietà??
Noi disprezziamo e certo condanniamo chi si macchia di colpe crudeli come la violenza sessuale, ma lo sai quanti Italiani vanno nell'est Europa
e "comprano" bambini e bambine per i loro appetiti sessuali, e nessuno dice niente?? Temo che ai mostri in giacca e cravatta, con il portafoglio pieno, siamo aperte le porte e nessuno si permetterà mai di chiamarli "clandestino" "extracomunitario", "rom" o "negro".
Questo mi fa bollire il sangue,
perdonami lo sfogo, siamo una società piena di ipocrisia.
Gran parte delle violenze sessuali in Italia si consumano nel chiuso delle famiglie, violenza commessa da genitori, fratelli, zii, mariti, patrigni...e naturalmente nessuno (tranne pochi casi) denuncia, per la vergogna e l'omertà imposta dalla famiglia stessa.
Caro amico spero tu stia bene, che le tue attività procedano con soddisfazione, baci A

Calliope ha detto...

Ciao Bless..grazie ^_^

Condannare è una parola Forte ma nelle tue frasi e nel contesto in cui è inserita credo sia l'unica possibile, plausibile e giusta.

Buona serata.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Condannare persone così squallide é doveroso.

francesca ha detto...

Bellissima Blessing questa tua poesia: a volte le parole fanno male, ma se sono giuste meritano di essere dette, per evitare ogni tipo di ipocrisie e falsità. Credo che te sia una persona valida, da quel poco che ho letto, è encomiabile dare un'aiuto concreto anche se fosse una piccola goccia, ma tante piccole gocce fanno la pioggia che bagna la terra arsa dal sole....La Nigeria non la conosco e purtroppo ancora non sono concretamente attiva nell'aiutare le persone più bisognose di me, forse perchè non ho le possibilità economiche..., nemmeno quelle più piccole! Sono felice veramente che sei entrato nel mio blog. Felicissima: sai avevo veramente bisogno di un commento di uno di voi, perchè io le cose che ho scritto sul bambino le ho provate veramente, ed ho pianto, con il cuore, mentre le scrivevo! Il fine del mio blog è di "arrivare" alle persone che ancora non hanno avuto la fortuna di venire a visitare l'Africa, ma io del tuo commento avevo bisogno, sto cercando proprio persone che come me l'Africa l'hanno nel cuore, io sono una mamma ed ho poco tempo per dedicarmi a questo mio piccolo grande mondo, ma quando aggiungerò spezzoni della mia vita passata lo farò con tutta me stessa, perchè ho bisogno che la mia anima si esprima e riviva quei momenti. Ti ringrazio tanto, mi hanno fatto commuovere le tue parole, certo che ti verrò a visitare, molto spesso,non dubitare...e spero di essere veramente all'altezza, tu sei un poeta, Blessing, ed anche il tuo nome è una musica per me!

la signora in rosso ha detto...

bella poesia, piena di forza e sdegno. Concordo con te bisogna denunciare e condannare la violenza, le vittime sono sempre i più deboli..

Paola ha detto...

Forte e graffiante!!!
Ma molto vera... anche se reputo che non bisogna giudicare e condannare...
Scusa l'intrusione passavo di qui e mi sono fermata a leggere il post...se ti fa piacere farmi visita sei il benvenuto...serena notte e buona domenica... ciao

stella ha detto...

Caro Blessing,parlo del blog delle poesie.

Bibi ha detto...

molto bella e molto vera Bless.
purtroppo.
ma io ho comunque fiducia che le cose possano migliorare prima o poi, e se tutti ci mettiamo un piccolo pezzettino di noi stessi, certo che miglioreranno.
quindi ti rinnovo i miei migliori complimenti per l'impegno che metti nell'ambito sociale, perchè se la gente non si arrende, i frutti dovranno per forza crescere.
:)

Pupottina ha detto...

Giusto Blessing!

bisogna condannare sempre la violenza!

JANAS ha detto...

basta la condanna a risvegliare la coscienza di certe persone?
quando comunque il sistema non fa mai veramente abbastanza per impedire certe cose?
Far sentire la voce di chi s'indigna...dice bene Daniele è doveroso, ma dal punto pratico, bisognerebbe chiedere che lo Stato, sia il primo a promuovere comportamenti etici...invece, spesso e volentieri, è da li che vengono i cattivi esempi!

lasettimaonda ha detto...

Si Bless, anche io condanno con forza e disgusto.
Ma vorrei anche che ci fosse una punizione, severa e certa.
E durissima, aggiungo.
Sempre molto intensi i tuoi versi......bravo!
Un abbraccio e buona settimana!Syl

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

@ tutti
Buona domenica a voi. Chiedo umilmente scusa se a volte le mie parole sono o possono sembrare "troppo dure" per esprimere ciò che desidero comunicare, il fatto è che quando si trova davanti ad un'ingiustizia orribile si cerca sempre di utilizzare al meglio l'arma più potente che si posiedee e che si possa utilizzare e purtroppo la mia sono sole parole...

@ Francesca
Ciao cara, tu per me fai già tanto con il tuo blog con il quale sensibilizza molte persone. Credo che spesso non bisogna avere tantissimi soldi e tempo per compiere alcuni gesti importanti: quando all'inizio non sapevo cosa fare per aiutare i bambini poveri perché non avevo soldi - e non ne ho neanche adesso:-) - ho scrito delle poesie per raccontare le loro situazioni disasatrose (così nasce il mio primo libro "Le lacrime degli angeli"), ebbene, l'editore di quel libro non mi ha mai dato un euro anche se so che il libro ha venduto e continua a vendere, ma la mia soddisfazione è che molte associazioni umanitarie sono state fondate grazie a quel libro, e tuttoggi è considerato un manuale per conoscere meglio questi problemi. Te lo manderò se vuoi.
Ti saluto sorella!

francesca ha detto...

Riguardo al tuo libro è una vergogna quello che mi dici, ma non esistono i diritti di autore?: Mi farà molto piacere leggerlo, senz'altro. Il mio blog è stato creato da pochissimi giorni, ed ha pochissimi visitatori, ma avrei l'onore, se te me ne darai il permesso, di citarti con qualche tua bellissima poesia o esperienza personale, a parte che vorrei dare un contributo parlando delle tue iniziative concrete. Grazie e a presto!

stella ha detto...

Blessing anch'io sono contraria ad ogni forma di ingiustizia...

Grazie degli auguri particolari da me. Mi hai commossa. Ti abbraccio.