venerdì 15 agosto 2008

Ricominciando a vivere

Ricominci a vivere se prima di addormentarti fai il gesto di girarti per baciare chi ti dorme accanto, augurandolo buona notte.
Se la mattina ti alzi prima di chi abitualmente ti prepara la colazione per farlo una sorpresa, servendolo con sorriso in bocca e ringraziandolo per le altre volte.
Ricominci a vivere se svegliandoti la mattina cerchi di essere il primo a salutare gli altri, se preparando la tua giornata sei convinto di avere successo, di non avere nè malocchio nè nessuno che ti blocca, e di essere capace di quello che andrai a fare.

Ricomincia a vivere chi sa che avere successo non vuol dire non cadere mai, ma di rialzarsi ogni volta che si cade.
Chi apprezzando quello che possiede riconosce anche quello che hanno gli altri, chi pensando a quelli che sono meglio di lui pensa anche a quelli che sono peggio di lui.
Ricomincia a vivere chi è consapevole che il suo successo potrebbe essere non tutto per la sua capacità, chi è consapevole che il suo insuccesso potrebbe essere non tutto per la colpa degli altri, chi crede sempre che un giorno può farcela.

Ricominci a vivere se ti scusi quando hai torto, se riesci a comprendere chi non si scusa con te anche quando hai ragione.
Ricominci a vivere se decidi di essere il primo a tentare di togliere il muro che ti divide con l'altro, se sei pronto ad essere insultato per ottenere la pace o la giustizia.
Ricominci a vivere il giorno in cui sei pronto a criticare la menzogna di un ricco e a difendere la verità di un povero.

Ricomincia a vivere chi pensa più a cosa potrebbe offrire alla società e meno a cosa dovrebbe ricevere dalla società stessa.
Ricomincia a vivere chi qualche volta ha il coraggio di non prendere abbastanza solo per far bastare le cose agli altri.
Chi in ogni dato momento riconosce che ci sono quelli meno fortunati di lui, quelli che magari non riuscirebbero a fare niente senza il suo aiuto.

Ricominci a vivere se uscendo o rientrando a casa e vedendo il tuo odiato vicino riesci a salutarlo con allegria.
Se oggi stesso puoi dare qualche carezza ai tuoi figli e al tuo partner, dicendo a loro di volergli un sacco di bene.
Ricominci a vivere se avrai il coraggio di guadare negli occhi di lui o di lei e di dire “ti prego di perdonarmi per quello che ti ho fatto” o “perdonami se ti ho offeso in qualche modo”, e anche tu, ricomincerai a vivere se rispondessi di sì con un bacio.

Se proprio non ce la fai, ti pregherei di tentare lo stesso per conto di tutti coloro che non avranno mai o che non hanno mai avuto la possibilità di ricominciare a vivere!

Blessing Sunday Osuchukwu

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Bravo Blessing, hai sempre stupito con le tue poesie e i tuoi pensieri, ma credo che "Ricominciando a vivere" sia da un premio nobel, continui così.

Ernest ha detto...

Old boy, the blog is looking quite richer. The poems are heart-touching!

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Esagerati ragazzi, Comunque pubblicherò sul blog le poesie e i pensieri firmati e inviati da chiunque, grazie!