domenica 31 agosto 2008

Nigeriano con 86 mogli consiglia altri di non seguirlo in questo aspetto. (bbc)



'Nigeriano Mohammed Bello Abubakar, 84, ha raccomandato altri uomini di non seguire il suo esempio e di non sposare 86 donne.
L'ex insegnante e pastore musulmano, che vive nello Stato di Niger con le sue mogli ed almeno 170 bambini, dice che può fare fronte soltanto con l'aiuto del Dio.
"Un uomo con 10 mogli sprofonderebbe e morrebbe, ma la mia propria potenza è data da Allah. Ecco perché ho potuto controllare 86 di loro," lui ha detto al Bbc.
Dice che le sue mogli lo hanno cercato fuori a causa della sua reputazione come guaritore.
"Non vado a cercarle, vengono a me. Considererò il fatto che Dio mi ha chiesto di farlo e quindi le sposerò."
Ma tali reclami hanno allenato le autorità islamiche in Nigeria, che hanno tratto la sua famiglia come un culto a parte."
La maggior parte dei eruditi musulmani acconsentono che è permesso a un uomo avere quattro mogli, a patto che possa trattarle ugualmente.
Ma il sig. Bello Abubakar dice che non c'è alcuna punizione dichiarata nel Corano per avere più di quattro mogli.
"Alla mia comprensione il Corano non dispone un limite. La questione dipende sulla vostra propria potenza, la vostra propria dotazione e ciò che l'abilità vi permette," lui dice.
"il Dio non ha detto che cosa la punizione dovrebbe essere per un uomo che ha più di quattro mogli, ma era specifico sulla punizione per la fornicazione e l'adulterio."

Alcune delle mogli e figli


'Ordine dal dio'

Mentre il sig. Bello Abubakar è emerso dalla sua residenza per parlare alla Bbc, le sue mogli e bambini hanno scoppiato in una canzone di elogio.
La maggior parte delle sue mogli sono di meno che un quarto della sua età - e molte sono più giovani di alcuni dei suoi propri bambini.
Le mogli con cui la Bbc ha parlato dicono che sono venute in contatto con sig. Bello Abubakar cercando l'aiuto per varie malattie, che dicono sono state curate da lui.
"Non appena lo ho incontrato l'emicrania è stata curata," dice Sharifat Bello Abubakar, che aveva allora 25 anni ed il sig. Bello Abubakar ne aveva 74.
"Il Dio mi ha detto che fosse tempo di essere la sua moglie. Dio sia lodato che ora sono la sua moglie."
Ganiat Mohammed Bello è stato sposato all'uomo che tutto chiama "Baba" per 20 anni.
Quando era in scuola secondaria la sua madre l'ha presa per una consultazione con il sig. Bello Abubakar e lui ha proposto in seguito.
"Ho detto di non poter sposare un uomo più anziano, ma lui ha detto che era direttamente un ordine dal Dio," lei dice.
Ha sposato un altro uomo ma si sono divorziati ed ha ritornato al sig. Bello Abubakar.
"Ora sono la donna più felice sulla terra. Quando sposate un uomo con 86 mogli sapete che sa occuparsele," ha detto.

Nessun lavoro

Il sig. Bello Abubakar e le sue mogli non lavorano e non hanno mezzi visibili di sostenere una tale famiglia così grande. Rifiuta di dire come guadagnare abbastanza soldi per pagare il costo enorme per alimentare e vestire tanta gente.
Ogni pranzo cucinano tre sacchetti di 12kg di riso che tutto aggiunge fino a $915 (576 euro) ogni giorno.

"È tutto dal dio," lui dice.

Altri residenti di Bida, il villaggio in cui vive nello Stato nordico nigeriano, dicono che non sanno come sostiene la famiglia lui.
Secondo una delle sue mogli, il sig. Bello Abubakar a volte chiede ai suoi bambini di andare ad elemosinare per 200 naira ($1.69, 1€), che, se tutti lo fanno porterebbe in circa $290 (187 €).
La maggior parte delle sue mogli vivono in una squallida casa non finita in Bida. Altre vivono nella sua casa a Lagos, capitale commerciale di Nigeria.
Rifiuta di permettere la sua famiglia o di altri devoti a prendere la medicina e dice di non credere che la malaria esista.
"Mentre si siede qui se si ha qualunque malattia posso vederla e rimuoverla appena," dice.
Ma non tutto può essere curarti ed una delle sue mogli, Hafsat Bello Mohammed, dice che due dei suoi bambini sono morti.
"Erano ammalati ed abbiamo detto al Dio ed il Dio ha detto che il loro tempo è venuto."
Dice che la maggior parte delle mogli vedono il sig. Bello Abubakar come il prossimo discendente dal profeto Maometto.
Infatti, pretende che il profeto Maometto gli parla personalmente dandogli le descrizioni dettagliate delle sue esperienze. È un reclamo serio da fare per un musulmano.
"Questo è eresia, è un eretico," dice Ustaz Abubakar Siddique, un imam della moschea centrale del Abuja.'

[news.bbc.co.uk]

8 commenti:

Bibi ha detto...

ma che storia meravigliosa blessing!!!!!
quest'uomo è da ammirare, per come la penso io.......
immaginati se le sue 86 mogli fossero rompiscatole solo un decimo di come lo sono io, dovrebbero farlo santo subito!!!
ciao e buon inizio settimana :)

Anonimo ha detto...

I produttori di "prodotti rinvigorenti per uomini" e gli scienziati che si occupano di fertilità
dovrebbero studiare il suo caso

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Bibi, ci ho pensato anche io nello stesso modo, ma tocca poi scoprire perchè non lo consiglia a nessuno....... sarà perché gli sono veramente rotti?
Buona settimana anche a te!

@ "Anonimo", sicuramente avrà tanto, ma proprio tanto, da insegnare e da rivelare!

Anonimo ha detto...

Anonimo vuole solo imparare, ha ben poco da insegnare o da rivelare.
Mi piacerebbe sapere cosa intendi con le tue parole.

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

@ Anonimo:
L'Anonimo ha detto: “I produttori di "prodotti rinvigorenti per uomini" e gli scienziati che si occupano di fertilità dovrebbero studiare il suo caso.”
Allora, le mie parole erano per dire che uno come lui avrebbe tanto da “raccontare” agli scienziati per aiutargli nella loro ricerca. Ad esempio, come trova la forza, l'energia, i soldi, il tempo per mandare avanti la sua famiglia, ma soprattutto, che cosa gli ha spinto a sposare fino a quel numero. Una moderna famiglia poligama non è più così facile da mandare avanti per le incessanti liti che solitamente ci sono tra le mogli e il loro marito.

P.s. Se sei tu che hai chiesto per le spiegazioni dei proverbi........ ti chiederei di controllare perché l'ho già fatto.

Chukwubike ha detto...

Nigeria: islamico 87enne divorzia da 82 mogli
31 Agosto 2008, 18:12

LAGOS (Nigeria) - Un nigeriano di 87 anni ha divorziato da 82 delle sue 86 mogli per mettersi in regola con la legge islamica, secondo la quale il massimo di mogli consentito è quattro. Lo ha riferito oggi l'agenzia locale Nan. Mohammadu Bello Masaba, abitante di Nupeland, nello stato centrale del Niger, ''ha accettato sabato sera di rimanere 'solò con quattro mogli per adeguarsi al santo Coranò', ha scritto l'agenzia. (Agr)

Anonimo ha detto...

Questa è l'ultima volta che ti scrivo su questo blog. L'unica cosa che vorrei aggiungere e che, forse, sarebbe più "umano" non stare sempre sulla difensiva e trovare una giustificazione per i propri errori a tutti i costi. Il tuo blog ha anche molte parti interessanti ma vedo,anche, troppi stereotipi e pregiudizi.
Ti auguro ogni bene.

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

@ Anonimo
Ti devo cmq ringraziare immensamente per i tuoi contributi. Se tu hai notato dei pregiuduzi, errori o cose contro le tue opinioni, credo che sarebbe stato opportuno poterne discuttere. Credo che chi non difende la propria opinione farebbe meglio non averne, e non credo che essere "umano" vuol dire concedersi all'opinione altrui così per educazione. Credo che dalle critiche e discussioni educate si imparano tante cose. ("Ho paura di sbagliare quando tutti mi danno ragione" Oscar Wilde). Ho creato questo blog per cercare di informare e mediare tra le due culture a cui ormai appartengo, per le persone che vorebbero magari sapere qualcosa in più dell'altra cultura. Perciò i pensieri e le opinioni riportati spesso non sono miei personali, ma frutto di "ricerche", cioè le voci che avrebbero bisogno di una penna. L'unica cosa esclusivamente personale qui dentro è "Figlio di 4 madri e mezza", una decisione soferta ma necessaria per poter informare meglio. Una nota che trovo forse doveroso lasciare è che sarei un cittadino nigeriano ma sono anche un cittadino italiano, e sono pronto in qualsiasi momento a diffendere questi paesi se necessario, ma non credo che amare significa non criticare mai, se necessario, sia da una parte che dall'altra.
Comunque, se non vuoi scrivere su blog, potresti scrivermi su email: sundaybless@yahoo.it, mi farebbe molto piacere. Peccato che non hai commentato manco una poesia....non sei poetica? Guarda che accetto anche commenti negativi, eh!:-)
Grazie di tutto e a presto.