giovedì 15 gennaio 2009

Una disabile in carrozzella aggredita e uccisa per pochi soldi....



Questo blog vuole denunciare questa Orribile tragedia per far girare la notizia affinché non accade mai più, sperando che la giustizia riesce a fare il suo dovere al più presto possibile

Blessing


E lei, 50 anni, disabile in carrozzella e affetta da insufficienza respiratoria, s’è insospettita. Quindi ha pensato di tirare dritta a casa, in via Milano, dove l’aspettavano gli anziani genitori. Felicia ha dunque pensato alla rapina: l’abitazione le è parsa troppo lontana, meglio deviare per Via Falcone e riparare in un cortile dove abita un’amica. Proprio lì s’è consumata l’aggressione.

In un primo tempo sembrava che Felicia Castaniere, avesse superato la brutta avventura: subito soccorsa le era stata offerta dell’acqua ed era stata rassicurata sul fatto che tutto fosse finito. La donna aveva tentato di mettere in moto la carrozzina per ritornare a casa. In pochi secondi s’è accasciata colpita da un infarto che l’ha stroncata. La salma di Felicia Castaniere è stato portata nella sala mortuaria dell’ospedale di Giugliano. Sono stati eseguiti numerosi posti di blocco tra Casandrino e in altri comuni a nord di Napoli a caccia dei malviventi.

La Castaniere era molto conosciuta a Casandrino perchè da sempre impegnata nel sociale e tra i responsabili della sezione locale dell’Associazione provinciale dei disabili. Inoltre era impegnata nel volontariato cattolico. Un fratello della vittima, Alessandro Castaniere, è consigliere comunale del piccolo comune alle porte di Napoli. Lancio un appello alla stampa perchè questa storia non sia dimenticata, perchè una disabile non può morire così»

FONTE:

IlTempo.IlSole24ore.com

(post riportato dal Blog Disabili - OltreleBarriere.net
Opinioni, storie, normative, leggi e tecnologie per i disabili.)

15 commenti:

Aliza ha detto...

purtroppo una parte della nostra società è completamente accecata dall'avidità di denaro.
Per il denaro c'è gente disposta a tutto.
Poveri noi...
ciao e bentornato A

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

Devo dire che di questa notizia i media tv ne hanno parlato abbastanza-Ovviamente i dettagli sono stati demandati come al solito a rai tre-Probabilmente le altre reti spesso lo fanno
(in occasione di fatti simili) per sfruttarli meglio in programmi pomeridiani strappalacrime-sai com'è non è che la tv offra molto al pomeriggio ,pensando ai tanti anziani che ci sono nelle case,fanno sti programmi del piffero-comunque la signora era molto conosciuta e beneamata nel quartiere, si dava da fare molto per gli altri nonostante questo??nessuno ha visto nulla-questo è veramente grave!!ciao bless

rosy ha detto...

Caro blessing, queste storie tolgono il respiro e anche la speranza che il mondo possa cambiare....oramai pare che tutto va male...questo tuo post, insieme a quello precedente, credimi mi toglie ogni speranza al bene...sono sfiduciata...ti abbraccio con affetto.

Addio Felicia e perdona questo mondo, dove sei andata certamente starai meglio. Ti abbraccio e che il tuo nome e la tua morte sia per tutti noi motivo di riflessione...

lucagel1 ha detto...

Caro amico l'hanno già dimenticata,due parole ,un servizio e poi via a parlare della prossima brutta notizia o di spettacolo,meglio ancora gossip...l'hanno uccisa due volte...che paese di merda...
Non dimentichiamola!

Bibi ha detto...

e non c'è fine al male che un essere umano (umano????) possa concepire di operare su un proprio simile.
almeno le bestie, le fiere, lo fanno solo per necessità e fame.
un abbraccio Bless.

Ishtar ha detto...

Hai fatto bene a dare questa notizia e non perchè è una disabile si intente ma perchè la vita di una persona non va violata in alcun modo, certo fa innervosire e non poco che se la siano presa proprio con lei profittando del suo stato...
E il fratello ha fatto bene a fare l'appello, le morti non dovrebbero passare in sordina in silenzio nel dimenticatoio...
Ciao

Aliza ha detto...

caro Blessing ricambio i saluti, in bocca al lupo per i tuoi esami.
Riposati questo weekend, A

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

Mio caro Bless,purtroppo la notizia è drammaticamente vera,con tutto il peso dei morti che si porta appresso-
Ti consiglio inoltre di leggere il post scritto da Andrea(orgoglio operaio)Io non potevo scriverne(in merito) per varie ragioni ma lui ha fatto centro-
Sono tanti i misteri(veri) che ci circondano,alle volte sono alle nostre spalle e nemmeno lo sappiamo-

http://orgogliooperaio.blogspot.com/

Ciao Bless

Buba ha detto...

quota luca... l'hanno detto solo per dovere di cronaca e poi hanno proseguito con la solita frase : "voltiamo pagina" ... è veramente un paese di m.... !!!!

rosy ha detto...

Buona Domenica, caro blessing...
Leggo sempre le tue poesie.
Ciao.

Silvia ha detto...

E' un orrore, un orrore che si possano aggredire disabili senza pietà! Ma con che cuore si può fare un'azione simile? Non c'è davvero più pietà né coscienza a questo mondo. Vorrei solamente che i colpevoli di questo pagassero la loro malvagità.

:*-(

lasettimaonda ha detto...

Caro Bless, che dire?
Mi sento ancor più parte in causa, visto che cammino su sar, ma non mi sorprende affatto.....non è una novità che sia più facile approfittare di chi è più debole fisicamente e non si può difendere, bambini, anziani, disabili, animali........niente di nuovo sotto al sole.
E purtroppo sono disillusa e mi sento di affermare che sono convinta che nulla mai cambierà.
E' nelle nostre mani la sola, unica possibilità di un flebile riscatto: non dimenticare e difenderci, farci valere, gridare forte, uscire di casa e mostrare che esistiamo.......se necessario tiramo fuori le unghie e difendiamo la nostra dignità di esseri umani, abbiamo il dovere morale di far cessare nel prossimo, il lusso di credere che siamo cittadini di serie B.
Però ci vuole un pò di coraggio e lei ce lo aveva.
Un caro saluto.Syl

Shara ha detto...

Che tristezza..... servono parole?
No... sono inutili....

Vagamundo ha detto...

Ormai allo scempio non c'e' mai fine.. e il timore che per una storia come questa che viene alla luce, mille altre rimangono nell'oscuritá.

Ma il silenzio, no, non lo imporranno mai. Forse neanche a Felicia.

stella ha detto...

Non ho parole...per il vile denaro cosa non si fa...

Buona settimana blessi!